Russell Crowe, notizie in lingua italiana

Russell Crowe

Russell Crowe, notizie in lingua italiana

 

Russell Crowe - Le News di maggio 2006

31/05/2006

- da castlerock.it: Crowe fuori dal prossimo Luhrmann

L'attore, in disaccordo con la Fox, ha abbandonato il progetto cui era legato da mesi

Non sarà più Russell Crowe il protagonista del film, ancora senza titolo, di cui sta per avviare la produzione il regista Baz Luhrmann per la 20th Century Fox. L'impegno del'altra superstar del film - un period movie epico ambientato in Australia, sulla falsariga di Via col vento - Nicole Kidman, sarebbe invece per il momento confermato.

Crowe avrebbe lasciato a causa di screzi con la Fox; secondo Variety, lo studio avrebbe ingaggiato Heath Ledger per sostituirlo, ma altre fonti parlano di un rifiuto da parte del protagonista de I segreti di Brokeback Mountain. 

**********

- da mtv.it: RUSSELL CROWE SE NE VA 31/05/2006

Lascia il film di Baz Luhrmann (forse lo sostituisce Heath Ledger)

Nuovi guai per il prossimo film di Baz Luhrmann, già perseguitato da non poche difficoltà produttive: l'attore protagonista se n'è andato, e siccome il suo nome è Russell Crowe si tratta di un abbandono che pesa.
Riassunto della situazione.
Da mesi Luhrmann sta lavorando a una sorta di "Via Col Vento" ambientato in Australia e aggiornato alla seconda guerra mondiale. Russell Crowe avrebbe dovuto affiancare Nicole Kidman, ma stando alle ultime notizie questo non sarà possibile: l'attore ha infatti tirato il pacco, citando le tradizionali incomprensioni con la casa di produzione (20th Century Fox).

Dopo l'abbandono il gossip s'è scatenato: c'è chi sostiene che Heath Ledger abbia preso il posto di Russell Crowe (lo dice il New York Post) e chi invece dice di no (Variety). Ovviamente, mancano voci ufficiali che mettano fine alle ipotesi e per il momento dobbiamo considerare attendibile la sola presenza di Nicole Kidman (che comunque non è poco).

Qualcuno faccia qualcosa per Baz Luhrmann, che ultimamente sembra essere perseguitato da una maledizione: prima il progetto di bio-pic su Alessandro Magno va a gambe all'aria (complice anche il film di Oliver Stone), poi l'aggiornamento di "Via Col Vento" incontra una difficoltà dietro l'altra. E dire che Luhrmann è uno dei migliori registi sulla piazza: urge una visita a Lourdes? Un esorcismo? Un amuleto scaccia sfortuna?

**********

- da 35mm.it: Luhrmann rimpiazza Russell Crowe? (31-05-2006)

Scaricato da Baz Luhrmann per il cowboy Heath Ledger di "Brokeback Mountain". Secondo fonti del New York Post non sarà più il premio Oscar Russell Crowe il protagonista insieme a Nicole Kidman di una storia d'amore ambientata in Australia prima del bombardamento giapponese di Darwin, nel nuovo film epico da 150 milioni di dollari di Luhrmann. L'ex 'gladiatore' avrebbe chiesto nel contratto il diritto di approvare la sceneggiatura. Diritto che gli è stato negato. Quando Crowe si è detto comunque disposto a fare il film, era ormai troppo tardi: intanto il regista di "Moulin Rouge", incaricato dai produttori di cercare un altro attore, aveva più volte incontrato il il giovane Ledger. Ma il portavoce di Luhrmann non si sbilancia: "Baz non ha alcuna intenzione di rilasciare un commento sulla vicenda e non ha ancora preso una decisione definitiva". (Grazie Maddalena!)

30/05/2006

- da Dagospia: BEFFA PER RUSSELL CROWE, IL FILM CON NICOLE LO FARÀ HEATH LEDGER…

Si dice che Russell Crowe si stia ancora mangiando le mani per aver gettato alle ortiche la possibilità di essere il protagonista maschile del nuovo film del regista di “Moulin Rouge” Baz Luhrmann con Nicole Kidman. Ma chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Secondo il “New York Post”, il motivo per cui alla fine gli è stato preferito l’ex “cowboy ricchione” Heath Ledger, sta nel fatto che Crowe in un primo tempo aveva chiesto nel contratto il diritto di approvare la sceneggiatura. Diritto che gli è stato negato. E quando qualche settimana dopo il “Gladiatore” ha scoperto il bluff e si è detto comunque disponibile, gli è stata sbattuta la porta in faccia. Così impara. 
Il film, ancora senza titolo, è una storia d’amore ambientata in Australia prima del bombardamento giapponese di Darwin nel 1942…

- from nypost.com: BLUFF CALLED

THE reason Russell Crowe was replaced by Heath Ledger in the still-untitled Baz Luhrmann movie? The hot-tempered Oscar winner demanded script approval for the love story with Nicole Kidman set in the Australian outback prior to the Japanese bombardment of Darwin in 1942. The producers told Luhrmann to find another actor, and the director met several times with fellow Aussie Ledger. "Baz liked him and offered him the movie," said one source. "Then Crowe came back to Luhrmann and said he'd forego script approval and wanted to do the movie, but they told him it was too late - to buzz off." Crowe's flack had no comment. (Grazie Ivani!)

29/05/2006

Russell e Charlie al parco, Sydney, aprile 2006 aggiunte alcune foto paparazzate;

 

 

 

RussellCroweGiugno_2006.jpg (78445 byte) e' online la pagina di giugno del calendario creato da Lory Crowe. Grazie Lory!

 

 

 

- da gossipnews.it: Russell Crowe, un vero gentleman...

Per tutti è “Il Gladiatore”, l’uomo rude, dal fascino grezzo, che piace tanto alle donne. Russell Crowe è famoso per le sue sbronze e le scazzottate che, spesso, coinvolgono i fotografi, rei di puntargli troppi flash addosso, o malcapitati camerieri di alberghi lussuosissimi.

Ma, stando a quanto racconta il New York Post, l’attore australiano potrebbe essere cambiato: l’altra sera, si è presentato in un noto locale newyorkese, il Marquee, dove ha avuto un comportamento che ha lasciato allibiti tutti i presenti.
Russell ha aperto la porta e, in modo talmente garbato da non sembrare lui, come dichiara un testimone: “Si è avvicinato gentilmente ai buttafuori ed ha chiesto: ‘Scusate possiamo entrare?’”. Crowe che chiede il permesso per poter fare qualcosa? Questa sì che è una bella novità! E non finisce qui: una volta sedutosi al tavolo, ha sorseggiato del vino bianco con dei modi da far invidia agli esperti di bon ton.
Qualcosa però stonava, infatti, la star hollywoodiana si trovava con tre amici, un uomo e due ragazze veramente sexy. E la moglie Danielle Spencer? Della donna, incinta del loro secondo figlio, neanche l’ombra.

Gatta ci cova…

23/05/2006

Russell Crowe si esibisce al concerto di beneficienza della Rainforest Foundation creata da Sting e sua moglie Trudie Styler, alla Carnegie Hall di New York, 19 maggio 2006. La canzone presentata era 'Mr. Harris' aggiunte alcune immagini dal concerto di beneficienza della Rainforest Foundation alla Carnegie Hall di New York, 19 maggio 2006. La canzone presentata era 'Mr. Harris'

- da Murph: sul sito iVillage troverete un video relativo al concerto della Rainforest Foundation; 

 

- da comingsoon.it: Laura Dern in Tenderness  22/05/2006

Il nuovo film di John Polson, il thriller TENDERNESS, ha finalmente una protagonista femminile da affiancare a Russell Crowe: si tratta di Laura Dern, già “musa” di David Lynch e protagonista di recente di film indipendenti come HAPPY ENDINGS e LONELY HEARTS. TENDERNESS, tratto da un romanzo di Robert Cormier, racconta la storia di un teenager violento, Eric, che incrocia la sua strada con quella di una 16enne scappata di casa che cade presto preda del suo fascino ribelle. Crowe sarà un agente di polizia che cerca di scoprire i complessi segreti del passato di Eric. 

- voglio ringraziare Angie&Lucy del sito Russell Funland per la pagina degli auguri che mi hanno dedicato per il mio compleanno... ^__^

20/05/2006

Russell Crowe e TOFOG al concerto del 17 maggio 2006 alla New York Society for Ethical Culture, New York aggiunte alcune immagini dal concerto del 17 maggio a New York (grazie VSecin per la segnalazione). Da Murph troverete una pagina (in inglese) dedicata ai resoconti di chi ha assistito al concerto.

 

 

- da internazionale.it: L'Australia dell'Australia 4 maggio 2006

L'Australia somiglia a Russell Crowe: una sensibilità poetica con un carattere scontroso

[...] Per me la grande fortuna dell'Australia, la sua singolare promessa, è il suo senso dell'incompiuto, di work in progress, sempre con un piede nel futuro. È un'America senza preoccupazioni per il mondo, un continente con l'aspetto e l'accento di Russell Crowe, e cioè con una sensibilità poetica nascosta dalla spavalderia e da un carattere scontroso. [...] (Grazie Debora!)

- da film.it: La finzione di Ron

di Adriano Ercolani 

In occasione della presentazione sulla Croisette de “Il Codice Da Vinci” (The Da Vinci Code, 2006) abbiamo incontrato la coppia Ron Howard/Brian Grazer, rispettivamente regista e produttore del lungometraggio. I due collaborano ormai insieme da svariati decenni e sono entrambi arrivati all’Oscar nel 2002 con “A Beautiful Mind”.

[...]

Voi due lavorate insieme fin dall’inizio della vostra carriera: come si è sviluppato il vostro rapporto negli anni? 

B.G. – Abbiamo affinato un’intesa che si è andata pian piano perfezionando, anche a costo di sbagliare qualche film in passato…(Howard sorride). Ormai sappiamo benissimo che tipo di cinema ci piace, con quali opere ci troviamo più d’accordo. 
R.H.- Quando Brian mi propone di leggere qualche sceneggiatura, so già che sarà in sintonia con i miei gusti e soprattutto adatta alle mie capacità di regista. Nel caso de “Il codice Da Vinci” abbiamo poi ritrovato Akiva Goldsman, che già mi aveva entusiasmato con gli script de “A Beautiful Mind” e “Cinderella Man”: quindi cosa chiedere di più? Tornando comunque al mio rapporto con Brian, devo ammettere che è prima di tutto una questione di affinità e di amicizia, che dopo si trasforma in un grande affiatamento nel lavoro.
B.G. – Salvo incidenti, credo andremo ancora avanti insieme per un bel pezzo!

Lei ha citato il vostro precedente lavoro, “Cinderella Man”, che a mio avviso è stato nettamente sottovalutato da critica e pubblico… 

B.G. – E’ uno dei film di cui andiamo più fieri! Credo che Ron abbia fatto un grande lavoro di messa in scena e soprattutto nella direzione d’attori: Russell Crowe e Paul Giamatti danno vita a dei duetti davvero elettrizzanti.
R.H. – Penso che “Cinderella Man” non sia stato troppo amato dalla critica perché dava una visione della Grande Depressione troppo dura, non buonista ed ottimista come è stato in passato ed in lungometraggi più recenti, come ad esempio “Seabiscuit”. Quel film infatti ha avuto grandi accoglienze! In “Cinderella Man” non mi interessava mettere il pubblico a proprio agio come quasi sempre faccio nelle mie pellicole: volevo invece raccontare la storia di un uomo in gravi difficoltà, che ritrova la propria voglia di combattere per ragioni ben più importanti che gloria e pubblicità.

- da comingsoon.it: Il Gladiatore canta e balla [19/05/2006]

Chissà come reagirebbero Ridley Scott e Russell Crowe, se qualcuno dicesse loro che la tragica storia del Gladiatore Maximus potrebbe essere raccontata fra piroette e vocalizzi. Sembra strano, eppure è vero: il prossimo happening del West End londinese sarà con buona probabilità il musical del GLADIATORE. Lo sceneggiatore William Nicholson è già al lavoro sullo script e ci sono anche le musiche, di Hans Zimmer. A questo punto non resta che decidere chi sarà il Maximus canterino. Di certo non Russell Crowe, a cui la produzione preferisce l’habitué di Broadway Brian Stokes Mitchell. 

18/05/2006

RussellCrowe_05-06-01_220.jpg (670958 byte) RussellCrowe_05-06-01_221.jpg (654379 byte) RussellCrowe_05-06-01_223.jpg (920114 byte) RussellCrowe_05-06-01_222.jpg (790701 byte)  aggiunte queste quattro foto giganti alla pagina della prima di 'Cinderella Man' a New York, trovate da VSecin su http://blog.absolutely.net/index40.html. (Grazie Vania!)

 

 

 

- da movieweb.com: secondo quanto afferma la rivista Variety, le riprese del film 'Tenderness' con Russell Crowe dovrebbero iniziare il 22 maggio. Al cast del film si sono anche aggiunti i due attori Jon Foster e Sophie Traub.

Thursday, May 18th, 2006 

GreeneStreet Films New York based production company is producing two high-profile films, says Variety.

[...]
GreeneStreet's Tenderness, starring Russell Crowe has also added more to the cast: Jon Foster (Door in the Floor) and Sophie Traub (Daltry Calhoun). The movie starts shooting May 22 and follows Foster as a violent teen whose life intertwines with a 16-year old runaway (Traub). Crowe plays a cop who sets out to unravel Foster's complicated past.

"It's a pivotal moment in the history of our company," said GreeneStreet Films co-founder John Penotti. "We have been stepping up the levels of cast and budgets. We now have a very eclectic slate of titles, and a consistent pipeline of high-profile pictures with stars." 

- consiglio a tutti coloro che si vogliono fare quattro sane risate di recarsi nel sito di Sabry e di godersi la creazione sua e di Silviarella intitolata 'Al Centro Commerciale'. Buon divertimento! ^__^

- dal tgcom:Autografi Vip, Depp più generoso

Cameron Diaz la meno disponibile

Il divo più disponibile e simpatico nel firmare autografi? E' Johnny Deep. Lo afferma la rivista californiana specializzata "Autograph Collector's" che stila ogni anno la lista dei migliori "firmatori di autografi", accompagnata dai dieci peggiori. La peggiore è invece la bionda Cameron Diaz che non solo si rifiuta di firmare, ma si sofferma a spiegare quanto sia stupida questa faccenda degli autografi. 


Al secondo posto dei vip più disponibili c'è George Clooney, molto apprezzato per le battute sulle proprie foto che i fan gli tendono per la firma. La lista dei dieci migliori firmatori di autografi viene completata nell'ordine da Matt Damon, Al Pacino, Tom Cruise, Angelina Jolie, Elijah Wood, Brittany Murphy, Jack Nicholson e Clint Eastwood. 

Fra i peggiori, dopo la Diaz, sono elencati Bruce Willis, Demi Moore, Tobey Maguire, Alan Alda, Halle Berry, Winona Ryder, Teri Hatcher, Joaquin Phoenix e Russell Crowe. Quest'ultimo rischiava fino a pochi mesi fa di soffiare il titolo alla Diaz, ma si è poi ultimamente dimostrato più gentile con i suoi fan, nota il magazine. 

stessa notizia da www.cinematografo.it (Grazie Maddalena!)

- da kataweb.itCINEMA: IL GLADIATORE DIVENTERA' UN MUSICAL A LONDRA 

Londra, 15 maggio 2006

Un altro kolossal hollywoodiano sta per sbarcare, sotto forma di musical, nei teatri londinesi del West End: si tratta infatti de 'Il gladiatore', pluripremiato film di Ridley Scott, che ha imposto alla ribalta il talento di Russell Crowe. La storia del condottiero romano Massimo Decimo Meridio sara' portata sul palco da William Nicholson, autore della sceneggiatura originale, con musiche di Hans Zimmer, che ha firmato anche la versione cinematografica. Il ruolo di Crowe sara' assegnato a Brian Stokes Micthell. Grande aspettative per il risultato al botteghino: "E' una storia mozzafiato e con le canzoni giuste sara' uno show stupendo", ha detto uno dei produttori. (AGI)  (Grazie Maddalena!)

- da 35mm.it: Crowe Vs Stone (16-05-2006)

Con Russell Crowe non puoi mai stare tranquillo. Credevamo che ormai avesse raffreddato il suo temperamento aggressivo per dedicarsi a tempo (quasi) pieno alla famiglia, quando esce fuori una sua dichiarazione non proprio all'acqua di rose. "E' cambiata parecchio. Continuando in quel modo, si finisce per somigliare ad uno scimpanzè". Di chi sta parlando il terribile Crowe? Ma di Sharon Stone, che domande...Oggetto della feroce critica il nuovo look dell'attrice americana, secondo Crowe deformato dai numerosi interventi di chirurgia estetica. La Stone ha sempre negato di essersi fatta qualche 'ritocchino', e non ha certo preso bene le parole del collega. Il quale ha però seccamente smentito. "Le mie parole sono state fraintese e adattate ad un contesto diverso da quello a cui si riferivano". C'è da credergli? (Grazie Maddalena!)

ecco la smentita di Russell, in inglese, da altri siti: Russell Crowe Denies Stone Insult; Russell Crowe Did Not Call Sharon Stone An 'Orangutan'; RUSSELL CROWE DENIES STONE INSULT

06/05/2006

1. maggio 2006: Russell Crowe e TOFOG si esibiscono al Caxton Street Seafood Festival, Brisbane, Australia aggiunte alcune foto da due concerti dei TOFOG. (Grazie VSecin!)

05/05/2006

RussellCroweMaggio_2006.jpg (75368 byte) e' online la pagina di maggio del calendario creato da Lory Crowe. Grazie Lory!

 

 

 

***ALLARME TV*** giovedì 11 Maggio 2006 alle ore 21.00 su Rai 3 verrà trasmesso il film 'L.A. Confidential' (Grazie Maddalena!)

- Ivani comunica che Russell ha vinto nel sondaggio per l'uomo piu' attraente del mese di marzo 2006. (Grazie Ivani!)

- dal tgcom: "La Stone? Assomiglia a un orango"

Crowe commenta i ritocchini di Sharon

C'è chi usa il bisturi per ritoccare e chi preferisce la lama per ferire. Così Russell Crowe, rivista recentemente la collega Sharon Stone, 48 anni, a un evento, ha stentato a riconoscerla. "Assomiglia a un orango" ha commentato di fronte ai tratti "plastici" dell'attrice. "Gli occhi non si vedono più, le labbra sono come pneumatici. E' completamente cambiata".

Crowe e la Stone si sono conosciuti ai tempi del film "The Quick and the dead", girato nel 1995, e in questi undici anni sotto i ponti sono passati acqua e interventi. La Stone, dopo la malattia che l'ha colpita, è rifiorita come una primula d'aprile. E, dicono i maligni, non solo grazie al fitness e ai trattamenti benessere. I commenti sui ritocchi chirurgici da lei subiti si sono rincorsi al punto che l'attrice ha fatto causa, nel 2004, a un chirurgo di Los Angeles, il dottor Renato Calabria, che aveva dichiarato di averle fatto un lifting. 

Anche a causa rientrata però, la forma dell'attrice è rimasta sospetta. "E' cambiatissima" ha detto Crowe, osservando gli occhi di Sharon e le sue labbra turgide. Credete in meglio? Macchè! "Assomiglia a un orango che è appena stato preso a calci" ha commentato l'attore de Il Gladiatore.

In verità a noi non sembra che la bella Sharon si sia trasformata in una scimmia, ma forse dal vivo l'attrice è meno fascinosa di quanto non lo sia al cinema. Oppure a Crowe, viste le maniere a cui è abituato, piacciono gli oranghi e il suo è, sotto sotto, solo un bizzarro complimento. (Grazie Maddalena!)

- da movieweb: In questo stralcio da un'intervista Ridely Scott afferma che le riprese per il film 'American Gangster' con Russell Crowe e Denzel Washington inizieranno ad Harlem, New York, il prossimo 1. agosto. (Grazie Ivani!)

EXCLUSIVE: Ridley Scott Talks American Gangster, The Assassination of Jesse James and Shadow Divers!

In a recent interview that Ridley Scott did with us for the DVD release of Tristan + Isolde, the director also gave us updates on a bunch of projects. During the interview he discussed why he most likely wouldn't do Alien 5 as well as his other projects American Gangster, Shadow Divers and The Assassination of Jesse James.
[...]
Can you talk at all about American Gangster, Shadow Divers or The Assassination of Jesse James?

Ridley Scott:The Assassination of Jesse James is with Brad Pitt and is directed by Andrew Dominik. He wrote and directed that film Chopper that introduced Eric Bana to us actually. It's finished shooting, they're editing now. It looks really great. It's Brad Pitt and Casey Affleck. 

I'm doing American Gangster with Denzel Washington and Russell Crowe, again. I start that in New York in Harlem on August 1st. [...]

 

Questo sito e' creato, mantenuto e gestito da Gloria (lampedusa). Se hai bisogno di contattarmi, scrivimi all'indirizzo croweitalia@gmail.com. Se hai delle informazioni da segnalarmi, contattami via email. Il sito e' online dal 21 febbraio 2001. Pagina creata il 10/06/2006