L. A. Confidential (1997)

La sceneggiatura e' tratta dal romanzo "L. A. Confidential" dello scrittore statunitense James Ellroy

lacUSgrande.jpg (54141 byte)
Titolo originale:  L. A. Confidential
Nazione:  Usa
Anno:  1997
Genere:  Giallo
Durata:  2h 16'
Regia:  Curtis Hanson
Sceneggiatura: Brian Helgeland, Curtis Hanson
Musiche: Jerry Goldsmith
Fotografia: Dante Spinotti
Montaggio: Peter Honess
Scenografia: Jeannine Oppewall
Costumi: Ruth Myers
Sito ufficiale:  http://www.newregency.com/
Cast:
Russell Crowe (Wendell 'Bud' White)
Kevin Spacey (Jack Vincennes)
Guy Pearce (Edmund J. Exley)
Kim Basinger (Lynn Bracken)
Danny De Vito (Sid Hudgens)
James Cromwell (Dudley Smith)
David Strathairn (Pierce Morehouse Patchett)
Graham Bechel (Dick Stensland)
Ron Rifkin (Ellis Loew)
Matt McCoy (Brett Chase)
Paolo Seganti (Johnny Stompanato)
Produttori: Aaron Milchan, David L. Wolper
Produzione: Regency Enterprises/Warner Bros
Distribuzione: Warner Bros
Prima: 31/10/1997
L. A. Confidential

la trama

Los Angeles anni Cinquanta. In un distretto di polizia, tre poliziotti alle prese con intrighi, corruzione e delitti: Bud White è pieno di rancori e non esita ad usare la violenza per raggiungere cio' che ritiene giusto; Ed Exley è incorruttibile e smodatamente ambizioso e tenta di essere meritevole come suo padre, poliziotto ucciso da malviventi; Jack Vincennes fa il consulente per uno show televisivo e organizza a pagamento arresti spettacolari per Sid Hudgens, l'editore di un giornale scandalistico. E poi c'è un ricco impresario che ha fatto la sua fortuna con un giro di prostituzione di lusso, il Fleur de Lys. Ha una scuderia di prostitute sosia di dive del cinema, come Lynn Bracken, che è identica a Veronica Lake. Avviene una strage in un bar, il Nite Owl, una delle cui vittime è il poliziotto razzista e corrotto Stensland. White, Exley e Vincennes iniziano ad indagare sulla strage che le alte sfere della polizia vorrebbero dichiarare risolto in fretta. Vengono arrestati tre ragazzi di colore che debbono fungere da capri espiatori. Dopo un tentativo di fuga i tre presunti assassini vengono uccisi da Exley, mentre Bud White inizia a dubitare della loro colpevolezza. Quando Vincennes si avvicina troppo alla soluzione del caso, viene ucciso. Quindi White e Exley si trovano ad affrontare da soli i colpevoli in un vecchio albergo abbandonato. Si scoprira' che non ci sono poliziotti buoni, solo meno cattivi degli altri. 

L. A. Confidential ha ricevuto 10 nomination ai premi Oscar 1997, vincendone 2

 

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior regia

Premio Oscar 1997 per Miglior attrice non protagonista a Kim Basinger

Premio Oscar 1997 per Miglior sceneggiatura non originale a Curtis Hanson

Premio Oscar 1997 per Miglior sceneggiatura non originale a Brian Helgeland

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior fotografia a Dante Spinotti

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior colonna sonora per film drammatico a Jerry Goldsmith

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior scenografia a Jeannine Claudia Oppewall

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior scenografia a Jay R. Hart

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior montaggio a Peter Honess

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior suono a Andy Nelson

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior suono a Anne Behlmer

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior suono a Kirk Francis

Premio Oscar 1997 nomination per Miglior film

Gli agenti White ed Exley in una posa fuori ordinanza. Immagine tratta dal libro "A life in stories Russell Crowe".
LAC001.jpg (35402 byte) bud_white_454.jpg (39608 byte) bud_white_874.jpg (34857 byte) bud_white_936.jpg (32079 byte) bud_white_1116.jpg (26570 byte)

C'era una volta un sito... dalle pagine di crowie, la scheda di "L. A. Confidential"

la seguente pagina faceva originariamente parte del sito crowie ed e' stata trasferita con l'autorizzazione della webmaster

Russell Crowe
Movies
 
L.A. Confidential
Usa 1997
L.A. Confidential
Regia di Curtis Hanson
Sceneggiatura: Brian Halgeland
Durata  136'
Genere Drammatico
 
L.A. Confidential è stato presentato in concorso alla cinquantesima edizione del Festival di Cannes (1997).
Dal mensile  CIAK (dicembre 1997): Un film che lascerà in ogni cinefilo un senso forte di gratitudine. Fa sempre bene, infatti , ritrovare sullo schermo la nostalgia per il vecchio cinema di genere gestita con la bravura e la sensualità  di Curtis Hanson, regista che avevamo già amato per Una mano sulla culla.
Tratto dal romanzo di James Ellroy, il film intreccia le storie di alcuni detective del dipartimento di Polizia: il violento ma irreprensibile Bud (Russell Crowe, fra tutti la rivelazione), il corrotto benchè simpatico Jack (Kevin Spacey, bravissimo) e il carrierista  Ed (Guy Pearce) aspirante eroe. Sullo sfondo, ma non troppo, si agita il giornalista da spazzatura Sid (Danny DeVito), uno che costruisce scandali e scandaletti sul mondo di Hollywood anche grazie all'aiuto di Jack.
Dimenticavamo: siamo negli anni '50 e Sunset Boulevard nasconde troppi segreti, scandali, vizi e delitti.
Inoltre ha bisogno di ragazze di poca morale e tanta bellezza. Una dark lady, insomma, come quella impersonata da Kim Basinger, squillo d'alto bordo nel ruolo di una sosia di Veronica Lake.
Bellissimo l'inizio del film, in cui la Città degli Angeli (con la faccia sporca) viene introdotta dai filmini amatoriali nei colori sgranati d'epoca. Una smagliante California finto-Paradiso, come avverte la voce fuori campo di Sid. E benissimo raccontato è il mondo 'basso' e purulento - ma in qualche modo anche pieno di fascino e buone intenzioni - della squadra di detective. Hanson raccoglie su di sé l'eredità della grande letteratura dell'hard-boiled e le strizzate d'occhio al cinema che fa da sfondo sono sempre esatte, seza compiacimento, senza bugia, senza troppo lustro e patinatura.
C'è tutto il marcio della polizia è ovvio; ci sono la storia d'amore tra il poliziotto (anzi: i poliziotti) e la puttana; il noir classico e lo scandalo vero di Hollywood (Lana Turner con Johnny Stompanato*). In America sono tutti impazziti per il film. Il Los Angeles Times l'ha definito il miglior documentario sulla nostra città. Si prevedono molte candidature. Anche perchè dietro l'apparente retrò il film non nasconde la sua critica ai metodi della polizia e una velata allusione all'affare Rodney King**.
****
Interpreti Principali
Kim Basinger (Lynn Bracken)
Kevin Spacey (Jack Vincennes)
Danny DeVito (Sid Hudgeons)
Russell Crowe (Bud White)
Guy Pearce (Ed Exley)
L.A. Confidential ha vinto due premi Oscar nel 1997:
Oscar a Kim Basinger in qualità di attrice non protagonista
Oscar per la migliore sceneggiatura non originale
 
Il film è distribuito in Italia dalla Warner Bros. Italia ed è disponibile anche in formato DVD.
 
La scheda de: 
 
Articoli
Bentornata Dark Lady
(Ciak Novembre 1997)
 
Altri Links
 
 
 
  
Filmografia
 
 
LEGENDA
**Johnny Stompanato: malavitoso, amante di Lana Turner. Nel 1958 Stompanato venne pugnalato a morte dalla figlia adolescente di Lana Turner , Cheryl Crane, mentre si trovava a casa dell'amante.
* Rodney King: automobilista di colore fermato e picchiato da alcuni agenti della  polizia di Los Angeles.   Il pestaggio venne ripreso da un videoamatore e fu causa di tumulti a seguito dell'assoluzione dei poliziotti coinvolti
 

 

Questo sito e' creato, mantenuto e gestito da Gloria (lampedusa). Se hai bisogno di contattarmi, scrivimi all'indirizzo croweitalia@gmail.com. Se hai delle informazioni da segnalarmi, contattami via email. Il sito e' online dal 21 febbraio 2001. Pagina creata il 11/10/2001- aggiornata 02/03/2007